iten
Home » Storia dei LNF » AdA – Anello di Accumulazione

AdA – Anello di Accumulazione

Ada_8

Nel 1961, nei Laboratori Nazionali di Frascati, un piccolo gruppo di giovani fisici e ingegneri guidati da Bruno Touschek ideò e costruì AdA, il primo acceleratore di particelle-antiparticelle. Nello stesso anello elettroni e positroni circolavano in direzioni opposte con eguale velocità, annichilandosi e trasformando tutta l’energia iniziale in nuove particelle.
AdA, pur avendo avuto una breve vita scientifica, resta una pietra miliare nella storia della scienza. Come prototipo dei tanti anelli di accumulazione che seguirono, ha mostrato alla comunità della Fisica delle Particelle la concreta fattibilità dei collisori elettrone-positrone.

Successivamente, acceleratori di questo tipo, ma di maggiore intensità ed energilogoverdea, vennero costruiti in Francia, Germania, Stati Uniti e Unione Sovietica. In Italia, nei Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, sulla strada tracciata da AdA, sono stati realizzati ADONE (1967) e DAΦNE (1997).

Il 5 dicembre 2013, i Laboratori Nazionali di Frascati (LNF) dell’Istituto di Fisica Nucleare (INFN) sono stati dichiarati Sito Storico dell’EPS (European Physical Society).

Approfondimento

Sito web AdA Sito Storico dell’EPS

Video “Bruno Touschek with AdA in Orsay” (in English) ( Il download di questo video è consentito solo per utilizzo personale e / o scopi educativi. L’INFN e gli autori conservano tutti i diritti di riproduzione.)

Ultima modifica: 8 agosto 2017