iten
Home » News » KLOE determina con precisione il contributo dei due pioni al momento magnetico anomalo del muone

KLOE determina con precisione il contributo dei due pioni al momento magnetico anomalo del muone

Contributo dei due pioni al g-2 muonico: la misura combinata di KLOE (banda gialla) confrontata con le misure di altri esperimenti

Nell’ultimo decennio, la collaborazione KLOE/KLOE-2 ha effettuato tre misurazioni precise del processo di produzione di coppie di pioni a DAΦNE, il collisore di elettroni e positroni operante presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN.

Queste misurazioni sono particolarmente importanti per lo studio del momento magnetico anomalo del muone (g-2) e per una sua determinazione accurata (migliore di una parte su un milione). Ad oggi persiste una indicazione di discrepanza fra la previsione teorica del Modello Standard ed il valore misurato del g-2 muonico. Questa deviazione, se confermata dai prossimi esperimenti, fra cui il “muon g-2” in corso di realizzazione presso il Fermilab di Chicago (USA) e a cui partecipa l’INFN, potrebbe indicare l’esistenza di nuova fisica oltre il Modello Standard.

I dati raccolti dall’esperimento KLOE sono stati recentemente rianalizzati ed è stata pubblicata una misura combinata che rappresenta la misura più precisa attualmente disponibile del contributo di due pioni al calcolo del g-2, contributo particolarmente importante fra quelli “adronici”, cioè non calcolabili direttamente ma ricavati indirettamente dalle misure di annichilazione elettrone-positrone in adroni. Questi dati sono ora resi disponibili alla comunità dei fisici impegnati in questo settore e giocheranno un ruolo di primo piano nello studio del g-2 muonico nei prossimi anni.

 

Per i dettagli relativi a questa analisi, consulta il link: https://link.springer.com/article/10.1007%2FJHEP03%282018%29173